Il ritorno del gladiatore più forte del mondo

ITALIA - 1971
Nel 310 d.C. l'Impero Romano comincia a vacillare: i governatori di alcune regioni confinanti con popolazioni barbariche si accordano con esse per sottrarsi all'autorità di Roma. Il proconsole Tullio Valerio, sospettando che in una provincia germanica il governatore Caio stia tramando un colpo di stato, invia da Roma un suo uomo di fiducia, l'ex gladiatore Marzio, con l'incarico di osservare l'evolversi della situazione. Marzio non tarda a rendersi conto dei reali propositi di Caio; dopo essere sfuggito ad alcuni tentativi di eliminazione messi in atto dal governatore ribelle, egli riesce a far pervenire al proconsole Tullio Valerio una dettagliata relazione sugli avvenimenti, accompagnata dalla richiesta di un immediato intervento armato. Tullio Valerio, accorso immediatamente alla testa del suo esercito, trova la morte nel primo scontro con le truppe di Caio. Assunto il comando dell'esercito romano, Marzio riesce a condurlo alla vittoria. Il ribelle Caio viene ucciso in duello da Marzio.
  • Altri titoli:
    El magnifico texano
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: CINEMASCOPE EASTMANCOLOR
  • Produzione: VITTORIO MARTINO E ALBERTO CEVENINI PER LEA FILM
  • Distribuzione: INTERFILM - GENERAL VIDEO

CRITICA

"Mediocre fumettone parastorico girato, nonostante i diversi nomi foresti, da una troupe interamente italiana, con scarse idee e il minimo indispensabile di mezzi, che tuttavia si lascia vedere per un sorprendente ricorso all'ironia. Il pezzo forte sono tuttavia gli ovviamente involontari e incredibilmente attuali riferimenti all'odierna situazione politica". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 18 gennaio 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy