IL RICHIAMO NELLA TEMPESTA

ITALIA - 1952
Roberto, giovane e già famoso pianista, è promesso a Carla, bella ragazza alquanto frivola; ma non c'è un intimo accordo tra i due, le loro nature sono troppo difformi. Carla parla spesso a Roberto della contessina Dani, una sua giovane cugina, paralizzata alle gambe e Roberto prende vivo interesse alla sorte della giovane inferma, che non ha mai veduto. Anche Dani sente un affettuoso interesse per Roberto, che conosce soltanto attraverso i racconti della cugina. Dopo una crisi del suo male, Dani muore; ma uno spirito amico, che le è stato vicino in questa vita, l'accoglie nell'al di là e la riconduce sulla terra, dove potrà incontrare Roberto e trascorrere con lui una serata deliziosa. All'alba Dani scompare e Roberto, che, frattanto Carla ha sciolto da ogni impegno, la cerca affannosamente, ma inutilmente: egli rivede la sua immagine su una tomba. Dopo ore di tormento, ritorna nei luoghi, che furono testimoni del suo incontro con Dani. Nell'imperversare della tempesta, sente la voce di lei che lo chiama dal cielo, dove egli, travolto dalle acque d'una cascata, la raggiungerà ben presto.

CAST

CRITICA

" Diretto dal sicilianp Palella, questo film sebbene si rilevi piuttosto confuso è tuttavia tenuto su di un piano artigenale senza pregi ne difetti. Di buona confezione e resa le sequenze (ultra terrene) ". (F. Gabella, "Intermezzo", n. 17 del 15/9/1952).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy