IL MISTERO DI STORYVILLE

STORYVILLE

USA - 1994
Saint Allbans, West Virginia. Raymon Fowler, avvocato, muore in un incidente di caccia alla vigilia di un processo per frode. La società OXITECH, concessionaria di ricchissimi giacimenti, acquisiti in circostanze poco chiare, su cui egli stava indagando. Questo viene a sapere il figlio Cray (anch'egli avvocato candidato per un seggio al Congresso) dell'avvocato di colore Nathan Lafleur, presentatogli dallo zio Clifford per motivi elettorali. Divorziato da Natalie Tate, brillante procuratore, e sposato con la fatua Melania, che lo tradisce, Cray ha un incontro amoroso con Lee, un'avvenente vietnamita e videoripreso di nascosto, come lei gli rivela in seguito, da suo padre. Il susseguente tentativo di riprendere la videocassetta sfocia in una colluttazione con costui, che viene assassinato da ignoti; Cray, che è sfuggito all'arresto fuggendo per i tetti, decide di difendere la ragazza che viene accusata del delitto dal tenente Michael Trevallian che, pur essendo fuori servizio ha intercettato la chiamata di un fotografo porno con lo studio nello stesso stabile, il quale ha udito il vietnamita litigare con Cray. Quest'ultimo ritrova, tra gli incartamenti del '39 e del '40 nascosti in un capanno, la lista dei proprietari terrieri frodati dalla OXITECH, e scopre da uno di essi che sono stati tacitati con irrisorie somme di denaro. Lafleur, che affianca Clay nel processo, rintraccia un testimone chiave, un travestito che era col fotografo la sera del delitto e lo ha visto scendere a chiamare il poliziotto e consegnargli il coltello prima della chiamata alla polizia. In aula Trevallian spara al testimone e ferisce anche Cray. La causa è vinta, ma Cray scopre che la videocassetta è stata ordinata dallo zio Clifford per ricattarlo nel caso avesse intuito la verità: lui ha ucciso Raymond, che aveva scoperto la frode della OXITECH da lui orchestrata ed intendeva smascherarlo in tribunale. Clifford si uccide nella palude dove ha ucciso il fratello dopo aver restituito la videocassetta al nipote, che vince le elezioni e si appresta ad onorare la memoria paterna risarcendo le persone frodate dalla OXITECH.

CAST

NOTE

REVISIONE MINISTERO MARZO 1994.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy