Il figlio di Giuda

Elmer Gantry

USA - 1960
Il figlio di Giuda
Elmer Gantry, un piazzista dalla parlantina irresistibile, si avvicina alla congregazione dei 'revivalisti', attratto dall'apostola più fervente del movimento, Sharon. Grazie alle idee innovative di Elmer, i 'revivalisti' conoscono un nuovo slancio e i nuovi adepti si moltiplicano, anche se il 'tempio' inizia a somigliare ogni giorno di più a un circo. Quando una delle ragazze sedotte in passato da Elmer si fa avanti e lo ricatta con delle foto compromettenti, in città scoppia uno scandalo. Elmer ha però la meglio sulla stampa e sulla ragazza che finisce con il confessare di aver usato dei trucchi per incastrare il dongiovanni. Elmer però è stanco della sua nuova vita: tutto quello che desidera è sposare Sharon e trascorrere con lei un'esistenza tranquilla. Per lei, però, la congregazione è troppo importante e così Sharon decide di non abbandonare il tempio. Morirà in un incendio e a Elmer, di nuovo solo, non resterà che andarsene per la sua strada.
  • Durata: 146'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM, EASTMANCOLOR
  • Tratto da: romanzo omonimo di Sinclair Lewis
  • Produzione: BERNARD SMITH PER ELMER GANTRY PRODUCTIONS
  • Distribuzione: DEAR (1961)
  • Vietato 16

NOTE

- 3 OSCAR 1961: MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (BURT LANCASTER), MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (SHIRLEY JONES) E MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE.

- GOLDEN GLOBE 1961 A BURT LANCASTER COME MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (FILM DRAMMATICI).

CRITICA

"Da un romanzo di S. Lewis, Richard Brooks ha tratto questo film, rivelando in esso il proprio abile mestiere e contemporaneamente l'incapacità di decantare una materia tanto confusa e poliedrica. Ne risulta uno spettacolo verboso e prolisso, ricco di scene drammaticamente indovinate, ma non privo di toni falsi, concitati. La recitazione è certo degna di rilievo per impegno e aderenza alla psicologia complessa dei personaggi ma pecca per sovrabbondanza di enfasi e di concitazione." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 49, 1961).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy