Il figlio di Giuda

Elmer Gantry

USA - 1960
Elmer Gantry, un piazzista dalla parlantina irresistibile, si avvicina alla congregazione dei 'revivalisti', attratto dall'apostola più fervente del movimento, Sharon. Grazie alle idee innovative di Elmer, i 'revivalisti' conoscono un nuovo slancio e i nuovi adepti si moltiplicano, anche se il 'tempio' inizia a somigliare ogni giorno di più a un circo. Quando una delle ragazze sedotte in passato da Elmer si fa avanti e lo ricatta con delle foto compromettenti, in città scoppia uno scandalo. Elmer ha però la meglio sulla stampa e sulla ragazza che finisce con il confessare di aver usato dei trucchi per incastrare il dongiovanni. Elmer però è stanco della sua nuova vita: tutto quello che desidera è sposare Sharon e trascorrere con lei un'esistenza tranquilla. Per lei, però, la congregazione è troppo importante e così Sharon decide di non abbandonare il tempio. Morirà in un incendio e a Elmer, di nuovo solo, non resterà che andarsene per la sua strada.
  • Durata: 146'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM, EASTMANCOLOR
  • Tratto da: romanzo omonimo di Sinclair Lewis
  • Produzione: BERNARD SMITH PER ELMER GANTRY PRODUCTIONS
  • Distribuzione: DEAR (1961)
  • Vietato 16

NOTE

- 3 OSCAR 1961: MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (BURT LANCASTER), MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (SHIRLEY JONES) E MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE.

- GOLDEN GLOBE 1961 A BURT LANCASTER COME MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (FILM DRAMMATICI).

CRITICA

"Da un romanzo di S. Lewis, Richard Brooks ha tratto questo film, rivelando in esso il proprio abile mestiere e contemporaneamente l'incapacità di decantare una materia tanto confusa e poliedrica. Ne risulta uno spettacolo verboso e prolisso, ricco di scene drammaticamente indovinate, ma non privo di toni falsi, concitati. La recitazione è certo degna di rilievo per impegno e aderenza alla psicologia complessa dei personaggi ma pecca per sovrabbondanza di enfasi e di concitazione." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 49, 1961).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy