IL CORSARO DELLA MEZZALUNA

ITALIA - 1957
Un giovane penetra di notte nel castello del barone di Camerlata sulla costa del Tirreno, dopo aver scalato le mura ed assale alle spalle il capitano delle guardie Guy de Sancerre. Costretto alla fuga dall'accorrere degli uomini di Sancerre, il giovane viene catturato e tradotto nei sotterranei del castello, ma non rivela la propria identità né la ragione dell'attentato. Giunge intanto al castello la notizia, del prossimo arrivo della Duchessa Margherita, sorella di Francesco I re di Francia, che sarà ospite del barone per qualche giorno. Il barone, avarissimo, è tutt'altro che lieto di questa visita ma non può chiudere la porta in faccia alla sorella del re. La notizia viene comunicata da Guy de Sancerre ad Angela, la nipote del barone che deve far apprestare le stanze per la Duchessa. Questa arriva col suo seguito; ma mentre gli ospiti accolti festosamente, banchettano, un colpo di cannone proveniente dal mare annuncia l'arrivo della nave corsara di Nadir El Krim, il pirata saraceno che è il terrore dei mari. Appena sbarcati, i corsari mettono a ferro e a fuoco il villaggio nelle immediate vicinanze del castello; poi il loro capo Tatun, il luogotenente di Nadir, si porta sotto le mura del castello e grida agli assediati il messaggio del pirata: la Duchessa dovrà recarsi sola a bordo della nave corsara, perché Nadir vuole tenerla come ostaggio. Non potendo consegnare la sorella di Francesco I, il castellano fa vestire ad Anna i panni della Duchessa e consegna la nipote ai pirati. Angela scopre che il presunto Nadir El Krim è un cavaliere, la cui famiglia è stata spodestata e sterminata da Ugo Van Berg capitano di ventura che altri non è che Guy de Sancerre. Il giovane che ha tentato di uccidere costui è Vasco, il fratello del cavaliere, che ora giunge a bordo, moribondo per le ferite riportate nella fuga. Mentre Angela ritorna al castello il presunto Nadir El Krim vi penetra coi suoi mediante uno stratagemma. L'arrivo della cavalleria di Francesco I capovolge la situazione. I corsari fuggono abbandonando il loro capo; questi rivela al re il suo vero nome, Paolo di Monterosso, e smaschera Ugo Van Berg, alias Guy de Sancerre. I due si battono e Paolo ha il sopravvento. Francesco I riparte con i suoi e con la Duchessa, mentre giorni felici attendono Angela e Paolo, avvinti da un reciproco sentimento d'amore.

CAST

NOTE

IN FRANCIA IL PERSONAGGIO DI G. M. CANALE DIVENTO' QUELLO DELLA DUCHESSA CATERINA DI SPAGNA, QUELLO DI ALBERTO FARNESE IL CAPITANO DE CARMON E IL PROTAGONISTA CAMBIO' NOME: DA PAOLO DI VALAVERDE A PAOLO DI .... VALLENERA!

CRITICA

<>. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy