IL CORRIERE DEL RE

ITALIA - 1947
Giuliano Sorel, figlio di contadini, è un giovane ambizioso, che protetto ed aiutato dal suo parroco, ha potuto dedicarsi allo studio, coltivando il non comune ingegno. Il buon parroco gli procura il posto di precettore in casa del sindaco della piccola città dove vive. Il sindaco, un uomo ricco ma rozzo e volgare, ha una moglie giovane, bella e sensibile, Luisa, della quale Giuliano diviene ben presto l'amante. Informato della tresca, il parroco per allontanare Giuliano, gli procura un posto da segretario, a Parigi, in casa di un gran signore, marchese e pari di Francia. Giuliano sa accattivarsi il favore del marchese che gli affida un'importante missione politica. Egli l'adempie con successo. Mentre Giuliano è assente, la giovane figlia del marchese confessa al padre di amare, riamata, il segretario: di fronte all'atteggiamento della fanciulla il marchese dà il suo consenso alle nozze. Per desiderio del marchese, Giuliano si finge figlio naturale di un nobile e ne assume il titolo. Luisa, che nel frattempo è rimasta vedova, scrive al re, denunciando l'inganno. Giuliano, in preda all'ira, ritorna al paese e la ferisce mortalmente. Condannato a morte, vuol vedere Luisa moribonda, alla quale s'unisce in matrimonio in extremis.

CAST

NOTE

IL FILM FU ISCRITTO AL P.R.C. (N. 684) COL TITOLO: "LE ROUGE ET LE NOIR".
FU L'ULTIMO FILM DEL REGISTA RIGHELLI, MORTO A ROMA IL 6 GENNAIO 1949.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy