IL CAVALIERE DI MAISON ROUGE

ITALIA - 1953
Dopo il processo e il supplizio di Luigi XVI, Maria Antonietta, rinchiusa nel Tempio, insieme al figlioletto, attende rassegnata che si compia il suo destino. Un gruppo di fedeli monarchici lavora intanto in tutta segretezza per liberare la Regina. E' alla loro testa il cavaliere di Maison Rouge che arruolatosi nella Guardia Nazionale sotto il nome di Massimiliano Lorin e col grado di tenente, fa amicizia col capitano Maurizio Linday, addetto alla sorveglianza dei prigionieri del Tempio, alla quale anche Lorin viene destinato. Linday s'innamora di una misteriosa dama, moglie in realtà di uno dei capi dei monarchici, Margot. Col suo aiuto i congiurati possono comunicare con la Regina, informandola del piano stabilito per la sua liberazione. Ma la Regina è sorpresa dai custodi mentre brucia un biglietto e, in seguito a tale malaugurato incidente, viene separata dal Delfino, affidato al calzolaio Simon. I congiurati studiano un altro piano; ma anche questo fallisce e costa la vita a molti monarchici. Per consiglio del suo capo, Santerre, il capitano Linday, per evitare l'arresto, lascia Parigi insieme a Margot. Santerre si uccide e viene sostituito da Simon. Maria Antonietta viene condannata a morte e giustiziata. Il cavaliere di Maison Rouge, ferito mortalmente da Simon, prima di morire, riesce ad uccidere il sinistro giacobino.

CAST

NOTE

DIRETTORE DI PRODUZIONE: ERMANNO PAVARINI
AIUTO REGISTA: CARLA RAGIONIERI
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy