Il capitano di Venezia

ITALIA - 1951
La Repubblica di Venezia si fa mediatrice di pace tra Verona e Vicenza, i cui rispettivi signori si sono lungamente combattuti. La pace sarà suggellata dal matrimonio tra Ezzelino, il feroce signore di Verona, e la bella sorella del signore di Vicenza. La ragazza, però, è innamorata di un prestante cavaliere, nelle cui vesti si cela il misterioso Capitano di Venezia, ma non può opporsi al volere del fratello e dovrà subire le abborrite nozze. Ma ai due tiranni le feste nuziali offrono l'occasione di nuovi tradimenti. Il signore di Verona, circondato da un forte manipolo d'armati, travestiti da giocolieri, s'avvia al banchetto nuziale, che, nei propositi dell'ospite, dovrà essere una micidiale imboscata. Il Capitano di Venezia, ben deciso ad impedire ad ogni costo il matrimonio, s'è travestito da giocoliere e fa parte del seguito di Ezzelino. Durante il banchetto scoppia una zuffa feroce: il Capitano coglie l'occasione propizia e rapisce la fanciulla amata, portandola in un luogo sicuro. Non si parla più di matrimonio, riprende invece la serie degli scontri, delle battaglie, finché i due contendenti decidono di scendere a singolar tenzone. Nel duello Ezzelino uccide il signore di Vicenza; ma il Capitano, forte del nome della Serenissima, affronterà e vincerà, a sua volta, il feroce Ezzelino.

CAST

NOTE

- AIUTO REGIA: NANNI LOY.

- OPERATORE: CARLO DI PALMA.

- ALCUNE FONTI ATTRIBUISCONO ERRONEAMENTE A GIUSEPPE DE SANTIS LA COLLABORAZIONE ALLA SCENEGGIATURA E LA SUPERVISIONE ALLA REGIA.

CRITICA

"Il fatto che questo film abbia dovuto essere condotto a termine alla meno peggio, giustifica in buona parte i numerosi e vistosi difetti che fanno di esso uno spettacolo di ben scarso valore. Le pecche più appariscenti, tuttavia, sono quelle relative al montaggio, talmente caotico da rendere spesso estremamente ardua la comprensione del racconto (...)". (A. Albertazzi, "Itermezzo", n. 4/5 del 15/3/1954).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy