Ice princess - Un sogno sul ghiaccio

Ice Princess

USA, CANADA - 2005
Ice princess - Un sogno sul ghiaccio
La 17enne Casey Carlyle ha un sogno nel cassetto: diventare una 'principessa delle piste ghiacciate' e partecipare ai campionati di pattinaggio artistico su ghiaccio. I suoi desideri però si scontrano con la volontà di sua madre di vederla iscritta alla facoltà di matematica e fisica di Harvard. Per riuscire ad entrare nella prestigiosa Università, Casey deve presentare un esperimento scientifico, per cui, vista la sua passione per i pattini, decide di applicare elementi di fisica alle figure artistiche del pattinaggio. Per dimostrare la sua teoria inizia a frequentare la squadra allenata da Tina Harwood, un'ex stella del pattinaggio artistico e madre di un'altra giovane pattinatrice di talento, impegnandosi lei stessa nelle prove pratiche. E a questo punto il conflitto interiore e quello con sua madre diventano più forti...
  • Durata: 98'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: SKATE AWAY PRODUCTIONS LTD., WALT DISNEY PICTURES, BRIDGET JOHNSON FILMS
  • Distribuzione: BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA
  • Data uscita 24 Giugno 2005

RECENSIONE

di Federico Pontiggia

La 17enne Casey Carlyle (Michelle Trachtenberg) è combattuta tra l’amore per il pattinaggio artistico e la volontà – surrogato di quella materna (Joan Cusack) – di iscriversi alla facoltà di fisica di Harvard. Per ottenere una borsa di studio, Casey prepara un’analisi scientifica in cui applica elementi di fisica alle figure artistiche del pattinaggio. Per dimostrare le sue teorie inizia a frequentare la squadra allenata da Tina Harwood (Kim Cattrall), un’ex stella del pattinaggio artistico e madre di un’altra giovane pattinatrice, impegnandosi lei stessa nelle prove pratiche. Con una lista sterminata di consorelle cinematografiche, Ice Princess si costruisce sulle rette convergenti della success story sportiva e delle dinamiche madre-figlia. Prima di approdare al suo sogno privato, la tanto cara  e tanto a modo Casey si sobbarca sulle gracili spalle quello delegato della madre e lo stesso vale per l’amichetta di pattini. Ma nel finale, tutto si sistema e non si butta via niente: le sue analisi scientifiche serviranno alla cerbiatta americana per migliorare lo stile sui pattini e sperare nelle Olimpiadi. Potremmo anche parlare del significato di maternità delegata, ma sarebbe sovrainterpretazione. Ridateci Cenerentola!

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy