I tabù

ITALIA - 1963
I tabù
Un reportage che vuole fissare i più crudeli, inutili, violenti, ossessionanti "tabù" che ancora oggi gravano sul mondo. L'inventario ci presenta una serie di rapide sequenze nelle quali si alternano miti antichi e angosce moderne, vecchie usanze e nuove deformazioni dell'uomo.
  • Altri titoli:
    Tabloos of the World
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: DOCUMENTARIO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA, EASTMANCOLOR
  • Produzione: GUIDO GIAMBARTOLOMEI PER ROYAL FILM
  • Distribuzione: INTERFILM
  • Vietato 14

NOTE

- COMMENTO: GIANCARLO DEL RE E UGO GUERRA.

- COLLABORATORI IN ITALIA: GUSTAVO QUINTERIO, GIANNI CECCHINI, MARIO TOTA, PIERO LAZZARI.

- COLLABORATORI ALL'ESTERO: JOAN ANKA E LEO MYHRAN (SVEZIA), NINO ROTTINGHI (FINLANDIA), MOHAN KAUL (INDIA), THIRTA RAY (NEPAL), MARIUS SRIBHANOM (THAILANDIA), K.C. LIANG E JOHN CHANG (HONG KONG), DOMINGO DE ASUNÇAO (MACAO), ARMAN LOL (CEYLON), ALMAS DE NOVAS (ISOLE RYUKYU), RIEKO MEYER, KAZUO KAMAZAWA E DINO BARALDINI (GIAPPONE), LILIAN CATRANBWA (HAWAY), IBRAHIM ALI' (IRAQ), ALFRED WALTER (SVIZZERA), HANS KRUGER (GERMANIA).

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL 07/01/2020 HA ABBASSATO IL DIVIETO DI VISIONE DA 18 AI 14 ANNI.

CRITICA

"[...] (Marcellini) ha diretto nel dopoguerra alcuni film d'un certo interesse, come [...] 'I Tabù', sulla falsariga dei film di Gualtiero Jacopetti, ma con maggior decoro formale e minor volgarità". (Gianni Rondolino, "Dizionario del Cinema Italiano 1945-1969", 1969, Einaudi Editore)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy