I RAGAZZI DELL'HULLY GULLY

ITALIA - 1964
Maurice Chanel, degenere rampollo della nobile schiatta dei conti Salimbeni, si è dedicato alla moderna professione di compositore di canzonette, sollevando l'indignazione dei congiunti. Ma la vendita dei dischi gli ha permesso di raggranellare una grossa somma che fa gola ai più o meno spiantati Salimbeni. Per vendicarsi, però e costringerli a ricredersi sulla musica leggera, Maurice decide di lasciare alla sua morte tutta la sua eredità a quello dei parenti che riuscirà a pronosticare con esattezza la canzone vincitrice del gran premio nazionale. L'ingordigia mette in azione Filippo (fondatore e sostenitore del partito politico D.D.T.); i vecchietti Bertoldo e Bettina; il colonnello e la domestica Caterina; la giovane contessina Clarita e sua zia. La lotta fra i concorrenti viene condotta fino allo spasimo e con il rischio persino di un assassinio. La vittoria arride ai due vecchietti che hanno scelto nostalgicamente "O sole mio". Clarita si consolerà sposando Alberto, un simpatico, anche se povero giovanotto.

CAST

NOTE

- COLLABORAZIONE ALLA REGIA: CARLO INFASCELLI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy