I pompieri

ITALIA - 1985
Nel Corpo dei Vigili del fuoco di Roma si è costituita la Squadra n. 17. Sono giovani che prestano la propria opera in sostituzione del servizio di leva, o uomini più attempati, richiamati per addestramento. Sono in cinque, oltre il comandante, e gli equivoci e gli incidenti non mancano mai in sede di esercitazioni, più o meno riuscite. Uno dei giovani è anche padre di un bimbetto di due anni, di cui si occupa l'assistente sociale del Corpo. Il più anziano del gruppo, già in servizio vent'anni prima, ne ha combinata una di troppo e viene dimesso (trovando poi lavoro come cameriere in un albergo). Un giorno, scoppia là un incendio, egli chiama subito i suoi amici, la Squadra 17 piomba sul posto e coraggiosamente pone in salvo vecchi e bambini, sotto l'obiettivo di una TV privata che, da tempo con loro, non aveva potuto registrare che goffaggini e fallimenti. Tutti saranno decorati, tranne uno (che, anzi, viene subito invitato a lasciare il Corpo): troppo tardi si è accertato che egli aveva ragione allorchè, iniziando il suo servizio, aveva dichiarato di non averlo mai fatto in passato. Ma i suoi compagni lo rivogliono con loro e così una fiammante autopompa riparte con la Squadra al completo verso nuove imprese.

CAST

CRITICA

"Filmetto dalla trama esile in cui l'intreccio lascia il posto a un collage di scenette banali, battute e gag animate dalla verve di Villaggio, Boldi e gli altri comici. Risate assicurate per i cultori del genere." (Francesco Mininni, 'Magazine italiano tv')

"Farsa paramilitare e demenziale affidata a una mezza dozzina di comici che non hanno più l'età per la caserma. Effetti speciali poveri, impianto narrativo frettoloso. Emerge Paolo Villaggio che, invecchiando migliora." (Laura e Morando Morandini, 'Telesette')
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy