I lunghi giorni dell'odio

ITALIA - 1967
Durante la guerra di secessione due amici, Martin Benson e Tony Guy, coraggiosi avventurieri, si fingono dei fuorilegge per potersi inserire in un losco traffico di contrabbando d'armi e scoprire quindi i canali del traffico stesso ed il capo della banda che lo effettua. Intanto nella fattoria dei Benson avviene un orribile episodio: approfittando della momentanea assenza dei figli più grandi, una banda di fuorilegge assale la fattoria e praticamente uccide tutti i presenti, nonostante la resistenza del vecchio Benson. Al loro ritorno i fratelli Benson trovano tra i morti un ferito grave e lo nascondono, decisi a curarlo perché sopravviva fino a quando potrà rivelare i nomi dei mandanti e il perché della strage. Poi pagherà lui, per primo; Martin, che a stento è sfuggito ai molti che gli danno la caccia, al suo ritorno a casa riconosce nel ferito in fin di vita il suo antico compagno ed amico Tony Guy. Non lo può sospettare alleato dei banditi e lo ritiene vittima della missione affidatagli. Infatti Tony, appena può riprendere l'uso delle sue forze, non esita a rivelare i nomi dei componenti la banda e del loro capo: l'insospettabile Vick Graam, aspirante alla mano di Susy Benson, sorella di Martin. Il prigioniero diventa quindi un alleato e Martin, in un disperato duello, uccide Vick Graam.
  • Altri titoli:
    Ringo ne devait pas mourir
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR-WIDESCREEN
  • Produzione: ALBERTO MARUCCHI PER MERCURIO FILM
  • Distribuzione: INDIEF
  • Vietato 14

NOTE

NON ISCRITTO AL P.R.C.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy