I FILIBUSTIERI DELLA MARTINICA

MARIE DES ISLES

FRANCIA - 1958
Nel 1635 il giovane Jacques du Parquet giunto a Dieppe per affari, prende alloggio nella locanda di Bonnard. Un sentimento di reciproca simpatia e d'affetto unisce ben presto Jacques a Maria, la figlia di Bonnard, e al momento della partenza, il giovane promette alla ragazza che tornerà per sposarla. Ma passa del tempo, e Jacques non ritorna e non dà notizia di sé. Arriva intanto il signor di Saint-André, rappresentante della Compagnia delle Indie, il quale avendo preso alloggio alla locanda s'innamora di Maria e domanda a Bonnard la mano della figlia. Questa, benché ancora innamorata di Jacques, finisce con l'uniformarsi alla volontà del padre e sposa Saint-André. I due sposi si recano nella Martinica, dove Jacques s'è insediato da poco come governatore. Egli assicura Maria di averle scritto più volte e la consiglia di non fidarsi troppo di sua marito giacché egli crede che Saint-André sia il capo di una banda di loschi trafficanti. Quando ha le prove della losca attività del marito, Maria lo abbandona e riesce ad ottenere l'annullamento del matrimonio. Saint-André fa prigioniero Du Parquet, il quale con l'aiuto dei suoi uomini riesce a ricuperare la libertà. Saint-André muore In seguito al crollo di un palazzo e Jacques potrà finalmente sposare Maria.

CAST

CRITICA

La narrazione della macchinosa vicenda appare alquanto ingenua; il regista non ha saputo trar partito dalle notevoli possibilità offerte dall'eastmancolor. Interpretazione convenzionale. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy