I due sergenti

ITALIA - 1936
Un ufficiale dell'ammiragliato francese consegna alcuni piani segreti ad una donna, spia della coalizione antinapoleonica. Il suo superiore, tentando di riparare al mal fatto senza suscitare scandalo, viene invece coinvolto nella responsabilità della colpa. Condannato, è costretto a ramingare lontano dalla famiglia sotto falso nome. Arruolatosi nell'Armata Italiana, vi guadagna i galloni di sergente, insieme con un compagno d'arme che è divenuto suo fraterno amico. Assegnati al cordone sanitario, che isola un villaggio infestato dal vaiolo, i due - commossi dal dolore di una madre - infrangono il regolamento. Sono condannati a morte; ma, dato il movente del loro reato uno solo subirà la fucilazione. La sorte designa l'ex comandante; ed il suo compagno che conosce il suo segreto, ottiene, rimanendo come ostaggio, che egli possa visitare durante la notte la propria famiglia. Vari incidenti ritardano il ritorno di lui e già il plotone sta per eseguire la condanna sull'ostaggio quando (per confessione del traditore costituitosi dopo sei anni) si chiarisce la vera identità del sergente. La condanna è sospesa e tutto si appiana per la magnanimità dell'Imperatore.

CAST

NOTE

- E' LA PRIMA APPARIZIONE SULLO SCHERMO DI ALIDA VALLI, ANCORA CON IL SUO NOME VERO (ALIDA MARIA ALTENBURGER) CHE. INSIEME AD ALTRE ALLIEVE DEL CENTRO SPERIMNTALE DI CINEMATOGRAFIA. E' UNA DELLE SEI COMMESSE DELL'EMPORIO.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy