I CACCIATORI DELLA NOTTE

AVENGING FORCE

USA - 1986
A New Orleans il negro Larry Richards e la sua famiglia sono fortemente impegnati nella campagna elettorale: egli infatti, godendo della stima di molte persone, nonostante il colore della sua pelle, ha buone possibilità di essere eletto senatore. A sostenerlo ci sono pure Matt Hunter, ex agente del servizio segreto americano, che è giunto dal suo lontano ranch con la sorellina Sarah e il nonno Jimmy. Purtroppo i nemici di Larry sono in agguato e durante una sfilata di carri fanno un massacro: uccidono molta gente innocente e colpiscono a morte anche il figlio grande di Larry il quale però con l'aiuto di Matt si difende molto bene ed uccide a sua volta i sicari. A mandare questi ultimi è stato un misterioso quanto sadico gruppo: il Pentagolo di cui fanno parte un certo professore Elliot che è il più esaltato di tutti, Charlie, Jebb e Chuck che non sono da meno di lui. C'è anche un altro componente del gruppo, ma la sua identità rimane ignota. Questo gruppo sanguinario e razzista si rifà a certe teorie naziste, professa il culto delle armi, della violenza, della sopraffazione, proclama i diritti del più forte, si diverte a dare la caccia a uomini invece che ad animali. I componenti del Pentagolo nutrono odio per Larry che con la sua onestà intralcia alcuni loro loschi progetti, quindi vorrebbero eliminarlo. Ma ecco che Matt e Larry da soli decidono di affrontare i nemici: invano il superiore di Matt, l'ammiraglio Brown, cerca di convincerlo a prendere una posizione chiara contro i fanatici personaggi e a rientrare nel servizio segreto. Larry e Matt riescono a sgominare gli assalitori ma i veri colpevoli sono ancora in circolazione. Si rifugiano tutti nel ranch di Matt; Sarah e Jimmy sono perfetti padroni di casa, Daisy la moglie di Larry e il figlioletto si sentono abbastanza tranquilli anche perché diversi uomini del servizio segreto vigilano sulla loro incolumità. Ma improvvisamente nella notte arrivano i quattro sanguinari del Pentagolo con le loro orrende maschere seminando morte e distruzione. Nessuno sopravvive, solo Matt e la sorellina Sarah sono lasciati vivi ad un patto: Matt deve accettare la proposta di diventare preda di caccia in una battuta in cui i quattro esaltati cercheranno di ucciderlo; prendendo la piccola Sarah come ostaggio. Matt disperato deve acconsentire. Nel frattempo l'ammiraglio Brown non sa spiegarsi il comportamento strano di Matt che non ha dato più alcuna notizia di sé, comunque prende delle misure di sicurezza molto ambigue che non convincono i suoi stessi collaboratori. Dopo alcuni giorni Matt si reca all'appuntamento mortale con i quattro nemici assetati di sangue: libera la sorellina che stava per essere prostituita ed inizia la fuga nella palude. I suoi cacciatori sono in agguato nella palude battuta da un apocalittico temporale. Ma la sua straordinaria forza fisica e la sua meticolosa preparazione militare gli consentono di uccidere i tre del gruppo e di ferire il capo, Elliot, che riesce però a scappare. La partita non è finita: Matt sospetta che il quinto socio del gruppo di pazzi sia proprio il superiore, l'ammiraglio Brown, ma non ha prove deicisive. Affronta lo scontro con Elliot proprio a casa di quest'ultimo; dopo un violento duello Elliot ha la peggio. Matt può finalmente dire di aver vinto il primo round, ma il quinto socio è ancora vivo e può dargli molto fastidio: lui però è pronto ad ogni evenienza poiché troppe persone care sono morte a causa del Pentagolo e il suo cuore è colmo di vendetta.
  • Durata: 98'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Produzione: GOLAN GLOBUS
  • Distribuzione: WARNER BROSS ITALIA (1987) - WARNER HOME VIDEO (MINI SCUDI)

CRITICA

"Sam Firstenberg, regista americano di serie B, è come una fotocopiatrice: fotocopia, peggiorandoli implacabilmente, i film degli altri, in questo caso 'I guerrieri della palude silenziosa'. Specializzato nella terrificante serie Ninja, anche qui non si sottrae alla regola della violenza a tutti i costi in una storiaccia già vista mille volte. Attori muscolosi, anonimi e piuttosto cani", (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 13 ottobre 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy