I BANDOLEROS DELLA DODICESIMA ORA

ITALIA - 1972
Un falso prete, il suo fratellastro e il vecchio Tequila (loro padre) rapinano un treno, impadronendosi di una cassa piena di dollari, appartenenti ai contadini di La Paz City e destinati a saldare i loro debiti presso la banca del signor Gray. Costui, che, per impedire i pagamenti e poter in tal modo appropriarsi le loro terre, aveva predisposto che fossero i suoi uomini a svaligiare il convoglio, ordina loro di recuperare quei soldi a ogni costo. Dopo essere stati sottratti ai propri figli da Tequila e poi ripresi dalla gang di Gray, i dollari tornano infine nelle mani dei tre rapinatori. Costretti a rifugiarsi in una casupola, assediata dagli uomini di Gray e dello sceriffo, Tequila e i figli - mentre il loro rifugio e l'intero paese crollano a colpi di dinamite - riescono non soltanto a mettere in salvo loro stessi e il denaro, ma anche a infliggere agli avversari una robusta lezione. Mentre Gray e gli altri abbandonano precipitosamente La Paz, i figli di Tequila costringono il vecchio a restituire ai contadini i loro soldi. Infine, salgono a cavallo e abbandonano il paese nel quale, intanto, un candelotto di dinamite ha fatto sgorgare il petrolio.
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR
  • Produzione: VARIETY (ROMA) BALCAZAR (BARCELLONA)
  • Distribuzione: VARIETY - CREAZIONI HOME VIDEO

CRITICA

L'inconsistenza dell'intreccio e l'assoluta povertà di idee rendono questo "western umoristico" una ben povera cosa. Privo della minima validità spettacolare, esso perde coi dialoghi, infarciti di parole volgari e di doppi sensi, quel che guadagna sul piano della violenza, di per sé contenuta nei limiti di incruente scazzottate e di inoffensivi colpi di pistola. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy