Holy Water

GRAN BRETAGNA - 2009
Holy Water
Quattro amici scapoli vivono a Killcoulin's Leap, un piccolo villaggio irlandese in cui le donne e la vita notturna scarseggiano. Per dare una svolta alla loro vita, i quattro architettano un piano per recuperare del denaro e fuggire dal noioso paesino: rapinare un carico di Viagra per poi rivenderlo sulla piazza di Amsterdam. Ma la merce che pensavano potesse avere un valore di alcune migliaia di sterline, in realtà vale 63 milioni di dollari, quindi la società derubata invia nel villaggio una squadra d'investigatori americani per recuperare il carico e catturare i ladri. Dal momento che i quattro amici hanno nascosto il bottino all'interno di un pozzo ritenuto fonte di "acqua santa", le pasticche, disperse nell'acquedotto, faranno diventare il paesino più spento d'Irlanda una comunità eccitante e pronta a preservare il segreto della sua nuova vitalità...
  • Altri titoli:
    Holy Water - Acqua santa
    Waters Rising
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: FEATURE PRODUCTIONS, EYELINE ENTERTAINMENT, CENTURION ENTERTAINMENT
  • Distribuzione: MEDITERRANEA PRODUCTIONS (2011)
  • Data uscita 11 Marzo 2011

TRAILER

CRITICA

"'Il film che vi tirerà su': il trailer gioca sul doppio senso, come il titolo del film, 'Holy Water', che sta per acqua santa, come quella venerata in un piccolo villaggio dell'Irlanda, ancor più ricercata quando l'equivalente di 63 milioni di dollari di Viagra ci finisce dentro. Con le boccaccesche conseguenze che si possono immaginare: l'eccitazione in paese è a portata di rubinetto. Un'idea elementare, ma pur sempre un'idea, che è alla base dell'ultima commedia di Tom Reeve." (Franco Renato, 'Corriere della Sera', 10 marzo 2011)

"Una commedia, naturalmente, con il piccolo pregio che, essendo inglese, non scade troppo nella farsa, come invece sarebbe sicuramente accaduto se realizzata sul Continente. Certo gli strali delle beffe feriscono un po' tutti, anche i preti e le monache, i quattro balordi sono messi volentieri in caricatura, lasciando che si esprimano più d'una volta con dialoghi decisamente sboccati, ma il regista Tom Reeve, di cui si è vista qui da noi una favoletta quasi seria sulla leggenda di San Giorgio e il drago, 'Gorge and the Dragon', non ha ecceduto nei lazzi neanche quando si è soffermato ad esporci gli effetti del Viagra sugli uomini e le donne del villaggio. Naturalmente ci sono molti scherzi, gli equivoci si moltiplicano e il finale lieto è scopertamente una maliziosa presa in giro. Ma volendo si può sorridere. Con tutti gli interpreti sono veramente noti. Quelli che più spiccano sono John Linch, che ricorderete in 'Sliding Doors' di Peter Howitt, e Linda Hamilton, vista di recente in 'Missing in America' con Danny Glover." (Gian Luigi Rondi, 'Il Tempo Roma', 11 marzo 2011)

"Sulla falsariga del cinema inglese irriverente che ha dato 'Full Monty' e 'L'erba di Grace'. (...) Al posto di un garbato humour british una farsa boccaccesca da 'Pecorelle del reverendo', con psicologie da prima stesura non corretta e un finalino consolante con gli yankee. Gli attori si divertono troppo per divertire anche il pubblico." (Maurizio Porro, 'Il Corriere della Sera', 11 marzo 2011)

"L'acqua santa del titolo è quella del paesino di Killcoulin's Leap, rinvigorita dal viagra che ci hanno buttato quattro ladruncoli. E la sonnacchiosa Irlanda diventa un paradiso del sesso... Versione buffo-erotica del vecchio 'Svegliati Ned'. Divertente." (Alberto Crespi, 'L'Unità', 11 marzo 2011)

"Si sorride senza sprofondare nel volgare, mischiando sesso e religione in modo scherzoso e non offensivo. Bravi i caratteristi, con l'aggiunta della ritrovata Linda Hamilton di 'Terminator'. Da consigliare (ma non dite agli amici di andare a vederlo per tirarsi su)." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 11 marzo 2011)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy