Herbie - Il super maggiolino

Herbie Fully Loaded

USA - 2005
Herbie - Il super maggiolino
La giovane Maggie Peyotn ha le corse automobilistiche nel sangue dato che discende da una famiglia di corridori NASCAR. Suo padre, Ray Peyton Sr., decide di comprarle un'auto usata come regalo per il diploma e insieme al lei si reca da uno sfasciacarrozze dove un vecchio Maggiolino Volkswagen del '63 cerca in tutti i modi di attirare l'attenzione della ragazza. Per Maggie inizia così un'avventura a bordo del suo maggiolino 'tutto matto'...
  • Altri titoli:
    Herbie
    Herbie the Love Bug
  • Durata: 101'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, FANTASY, AVVENTURA, FAMILY
  • Tratto da: personaggi creati da Gordon Buford
  • Produzione: WALT DISNEY PICTURES, ROBERT SIMONDS PRODUCTIONS
  • Distribuzione: BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA
  • Data uscita 26 Agosto 2005

CRITICA

"Torna per la quarta volta il Maggiolino parlante che iniziò la sua fortuna col best seller Disney del '69. Lo spirito del sequel è quello delle virtù premiate, solo con un pizzico di digitale. La vecchia Volkswagen rischia la rottamazione se una teenager con ansia da Formula 1 non la riscattasse, scendendo in campo addirittura contro il tronfio e inaffidabile campione. Naturalmente vincerà grazie alle astuzie comparate sue e del maggiolino. Il tutto nel trionfo dei buoni sentimenti di famiglia. Come volevasi dimostrare, fracasso e risate, i bambini si divertono." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 2 settembre 2005)

"Diciamo la verità, quando si sente aria di sequel o remake, si avverte forte il puzzo di bruciato e così sembrava anche per le nuove gesta del maggiolino più famoso del mondo. La sorpresa è che invece ci troviamo dinanzi a un film intelligente, divertente e che non tradisce gli originali doc. Riveduto e corretto per i nostri tempi, Herbie e la sua nuova padrona, la dolce e volitiva Maggie Peyton, interpretata dalla brava Lindsay Lohan che dopo Genitori in trappola ricompare nel grande cinema, mettono in scena una nuova versione del sogno americano. (...) Dicevamo della sorpresa di vedere un vero film dove gli ingredienti sono mescolati con abilità, forse con furbizia, ma in modo esemplare. C'è il sogno di arrivare, il desiderio di farsi accettare dai genitori, uno spruzzo disneyano di commedia sentimentale, un po' di action e suspence che non guastano e tanta ironia, come quella di Matt Dillon che gioca a fare un personaggio da macchietta, per finire con una colonna sonora davvero azzeccata con Jump di Van Halen davvero trascinante." (Fabrizio Liberti, 'Film Tv', 2 settembre 2005)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy