Ha da venì... don Calogero!

ITALIA - 1951
Da oltre quarant'anni Don Calogero fa scuola ai ragazzi delle elementari in un paesello della Sabina. Povero e modesto sacerdote, ma pieno di comprensione e di bontà, egli gode la stima e l'affetto di tutti. Un giorno Don Calogero è chiamato al Municipio e si sente annunciare che un suo antico allievo, che è stato a suo tempo il primo della classe, è morto in America e gli ha lasciato in eredità circa dieci milioni di lire italiane. Questa notizia mette in agitazione tutto il paese: ognuno cerca d'immaginare quale uso Don Calogero vorrà fare di quei denari, molti gli stanno intorno per indurlo ad investirli in qualche impresa che giovi ai loro interessi. La figlia minorenne del farmacista, per poter sposare il giovane, che ama, dà ad intendere al padre che Don Calogero ha promesso loro buona parte dell'eredità. Quando la bugia viene a galla, il padre ritira il suo consenso e fa interrompere bruscamente la cerimonia nuziale. Don Calogero, invece, destina il denaro ad un suo allievo, il primo della classe, che deve interrompere gli studi per espatriare con la famiglia. Don Calogero vuole creare così una catena di solidarietà perché il ragazzino, una volta divenuto adulto, a sua volta restituisca il denaro ad un altro primo della classe.

CAST

NOTE

- E' IL FILM D'ESORDIO ALLA REGIA DEL PRODUTTORE VITTORIO VASSAROTTI.

CRITICA

"La semplicità può essere anche una buona dote, ma è evidente che non può bastare da sola a tenere su un film che, all'atto pratico, si rivela quasi totalmente privo di calore, al punto da far passare quasi inosservati i pregi di chiarezza e di pulizia." (A. Albertazzi, "Intermezzo", n.5, 15 marzo 1953)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy