Guardami così

ITALIA - 2020
Guardami così
"Non vedo e quindi non ci credo". Io, mamma e papà eravamo atei e loro sono ciechi. Questo giustificherebbe il detto poco prima citato. Ora tutti e tre ci crediamo in Dio. Dio era in tutte quelle cose belle che abbiamo visto. Che poi le cose belle non le abbiamo mai guardate con gli occhi, quei maledetti occhi che non hanno mai avuto una direzione. Dio era la direzione, l'amore, tutto. Ci siamo emozionati fino a diventarne esausti, senza pentirci mai. Da nord a Sud, nei posti più strani, seguendo il buio e la luce. E Nella luce c'eravamo noi, nel buio la paura. Alla fine abbiamo imparato anche a proteggerci. Io ho imparato a scrivere, a trovare il posto esatto delle parole. Possiamo raccontarvi che siamo tutti una grande famiglia.
  • Colore: C
  • Genere: CORTOMETRAGGIO
  • Produzione: PIERPAOLO VERGA, GIUSEPPE ALESSIO NUZZO PER O' GROOVE

NOTE

- SUPERVISIONE ARTISTICA: EDOARDO DE ANGELIS.

- FINANZIATO DAL MINISTERO DEGLI ESTERI NELL'AMBITO DEL PROGETTO "CORTI D'AUTORE" A CURA DI ANICA PER IL RILANCIO E LA PROMOZIONE DELL'IMMAGINE DELL'ITALIA ALL'ESTERO ALL'INDOMANI DELL'EMERGENZA COVID.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy