GRAZIE ZIA

ITALIA - 1967
GRAZIE ZIA
Alvise, figlio di un industriale di provincia, esprime la sua protesta contro la società fingendo di essere paralizzato alle gambe. In partenza per Hong Kong i genitori lo affidano a Lea, una giovane zia che esercita la professione di medico e ha, da lunghi anni, una relazione con Stefano, un vanitoso e imbelle intellettuale di sinistra. Pian piano e sottilmente, Alvise stacca Lea da Stefano e la fa innamorare di sè, trascinandola, fino a farle dimenticare il mondo e la professione, in una serie di torbidi giochi, ma rifiutandosi di dare completezza all'insano rapporto. Cosicchè, quando Alvise l'invita a un'ultimo gioco, quello dell'eutanasia, Lea accetta senza difficoltà e gli somministra il veleno.
  • Altri titoli:
    MERCI, MA TANTE! (MERCI, LEA!)
  • Durata: 94'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: ENZO DORIA PER DORIA G. FILM
  • Distribuzione: CINERIZ - DOMOVIDEO, DE AGOSTINI

NOTE

REVISIONE MINISTERO MARZO 1993 PRESENTATO AL XXI FESTIVAL DI CANNES (1968). TITOLO FRANCESE: MERCI, MA TANTE! (MERCI, LEA!).
PREMIO DAVID 1968 TARGA D'ORO A LISA GASTONI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy