GRAN PREMIO

NATIONAL VELVET

USA - 1944
May Taylor, che ha perduto entrambi i genitori, s'è messo a girare il mondo. Da suo padre ha ereditato solo un taccuino, nel quale sono notati il nome e l'indirizzo di una donna. Nel corso delle sue peregrinazioni, May capita un giorno nel paesello dove risiede la signora in questione e vi si ferma nella speranza di rintracciarla. Fa per caso la conoscenza di una fanciulla, Belle, che ha una grande passione per i cavalli. Anche May ama i cavalli: i due si capiscono quindi a meraviglia. Quando May apprende che Belle è figlia della signora Brown, ch'egli cerca, si presenta alla famiglia. La signora Brown è un'ex-campionessa di nuoto, ed è stata, a suo tempo, allenata dal padre di May: essa persuade il marito a prender May al suo servizio. Succede intanto che un tale, per disfarsi di un cavallo indomabile, lo metta come premio di una lotteria. Belle Brown, l'unica persona che ha il potere di ammansire la bestia, vince la lotteria. Dopo averlo allenato, iscrive il cavallo al Gran Premio di Londra e, il giorno della corsa, non trovando un fantino, lo monta, travestita da fantino, e arriva prima. Scoperta la sua identità, essa viene squalificata; ma ormai il cavallo e la proprietaria hanno conquistato la notorietà e la fama.
  • Durata: 125'
  • Colore: C
  • Genere: SPORTIVO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, TECHNICOLOR
  • Tratto da: ROMANZO "NATIONAL VELVET" DI ENID ALGERINE BAGNOLD
  • Produzione: MGM
  • Distribuzione: MGM - SAN PAOLO AUDIOVISIVI

NOTE

- PREMI: OSCAR NEL 1945 PER IL MIGLIOR MONTAGGIO E PER LA MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (ANNE REVERE).

CRITICA

"E' un technicolor di discreta fattura: molto efficace la sequenza della corsa per il Gran Premio. Buona l'interpretazione del Rooney." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 25, 1949)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy