Graffiante desiderio

ITALIA - 1993
Graffiante desiderio
Luigi Moscati, è fidanzato con Cinzia una ricca borghese e sta cercando di concludere un contratto miliardario, per vendere ad un affarista giapponese un grande terreno destinato a programmi edilizi. La svolta che il destino impone a Luigi è però segnata, quando gli si installa in casa ("solo per una notte") la cugina Sonia, figlia (adulterina) di uno zio emigrato con la moglie in Venezuela, da dove Sonia arriva. La splendida ragazza gli sconvolge la vita: Cinzia è subito gelosa; Luigi non resiste alla seduttrice; si ripetono giochi erotici (a due, poi anche a tre con una certa Francesca, che Sonia ha conosciuto in discoteca). Sonia non solo ha deciso freddamente di annientarlo, ma presto manifesta tutta la propria malvagità: dal diario segreto di lei, Luigi scopre strane confessioni; poi trova con orrore il corpo di Francesca (seviziata); apprende che la sua bella ospite ha assassinato a Caracas i genitori e ne deduce, malgrado la passione ed il sesso che fanno di lui un prigioniero, che l'amante è una schizofrenica pericolosa e senza speranze di sorta.
  • Durata: 102'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Produzione: DANIA FILM DEVON CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: WARNER BROS ITALIA - DELTAVIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- REVISIONE MINISTERO GIUGNO 1993.

CRITICA

"Graffiante desiderio" di Sergio Martino cerca penosamente di sfruttare in chiave autarchica il filone d'oro del thriller erotico alla "Basic Instinct", molto promettendo e quasi niente mostrando. (La Stampa; Alessandra Levantesi 11-06-93)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy