Gli uomini, che mascalzoni!

ITALIA - 1953
Gli uomini, che mascalzoni!
Bruno, giovane autista, è al servizio della signora Elsa, ricca e matura vedova, con due figlioli: Franca e Giorgetto. E' evidente che tanto la madre che la figlia guardano con simpatia il giovanotto, il quale a sua volta, vede nell'una e nell'altra una moglie possibile; ma non sa decidersi tra le due. C'è poi una terza eventualità, rappresentata da Gina, proprietaria di un garage, che sta per divorziare dal marito. Ma Gina è irascibile e volgare e Bruno la tiene soltanto, per così dire, di riserva. Ma ecco che un elemento nuovo viene a scompigliare i suoi piani. Questo nuovo elemento si chiama Mariuccia, giovane commessa della Rinascente, che Bruno ha seguito per conto di Giorgetto, il suo padroncino. Mariuccia è una ragazza seria e povera, e Bruno finge d'esserne innamorato solo per affermarsi vincitore lì, dove Giorgetto non è riuscito a nulla. Accade però che il dongiovanni resta vittima del suo stesso gioco: Bruno s'innamora infatti sul serio di Mariuccia e la sposa. Diverrà autista di piazza come il padre di lei.
  • Durata: 95'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: ispirato al film omonimo del 1932 di Mario Camerini, scritto da M. Camerini, Aldo De Benedetti, Mario Soldati
  • Produzione: LUIGI ROVERE PER IMPERIAL FILM
  • Distribuzione: COLUMBIA-CEIAD

NOTE

COSTUMI: GIULIA MAFAI.
STABILIMENTI: CINECITTA'.
CONSERVAZIONE: POSITIVO NON INFIAMMABILE PRESSO LA CINETECA NAZIONALE.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy