Gli occhiali d'oro

ITALIA - 1987
Gli occhiali d'oro
Anche sulla Ferrara del 1938 la politica del regime imperante fa addensare le nubi minacciose e crudeli delle discriminazioni razziali. La locale comunità ebraica viene gradualmente respinta in un ghetto morale di umiliazioni e di vessatorie prepotenze. Davide Lattes, il narratore, un universitario sensibile e colto, sembra presentire - a differenza della sua stessa famiglia (che è israelita) - ciò che si sta preparando per l'Italia e in Europa. Egli vive una sua storia d'amore con Nora, ebrea come lui, una storia che però si concluderà con l'abbandono da parte di lei, decisa a farsi battezzare e a convolare a nozze con un gerarca fascista, pur di sfuggire a un destino ormai più che probabile. Ma Davide è, allo stesso tempo, il testimone dell'amara vicenda che vede protagonista il dottor Fadigati, un medico stimatissimo in città e di larga clientela borghese, il quale, omosessuale, è preso dalla passione per Eraldo, un giovane biondo, compagno di università del narratore. Poco a poco anche il medico sarà come ghettizzato, resterà senza i suoi pazienti e si ridurrà, isolato e impoverito nella sua stessa città, dopo essere stato non solo abbandonato da Eraldo, ma da quest'ultimo anche derubato e pubblicamente preso a pugni. Nello scandalo che ne consegue, resta al medico, con la consapevolezza della sopravvenuta solitudine, solo la comprensione e la pietà di Davide, fino al suicidio nel Po, presso Pontelagoscuro.
  • Altri titoli:
    Brille mit Goldrand
    Les lunettes d'or
    El hombre de las gafas de oro
    The Gold Rimmed Glasses
  • Durata: 103'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA, TELECOLOR
  • Tratto da: romanzo omonimo di Giorgio Bassani
  • Produzione: LEO PESCAROLO PER L.P. FILM, D.M.V. DISTRIBUZIONE, RETEITALIA, STÉPHANE SORLAT PER LE FILM DE L'OUEST, PARADIS FILM, AVALA PROFILM, FR 3
  • Distribuzione: D.M.V. DISTRIBUZIONE - AVO FILM

NOTE

- LA PRIMA STESURA DELLA SCENEGGIATURA ERA DI NICOLA BADALUCCO, ENRICO MEDIOLI E VALERIO ZURLINI.

- DAVID DI DONATELLO 1988 PER MIGLIORE MUSICISTA A ENNIO MORRICONE. LE ALTRE CANDIDATURE ERANO: MIGLIOR ATTORE (PHILIPPE NOIRET) E ATTRICE (VALERIA GOLINO) PROTAGONISTI E MIGLIOR COSTUMISTA.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy