GIURAMENTO D'AMORE

ITALIA - 1956
Paolo Lombardi, cantante e autore di canzonette, che vive con sua madre, non riesce a far fortuna. Incontra un giorno Clara, una gentile fanciulla, per la quale prova un appassionato sentimento, che viene ricambiato. Clara vive presso i suoi zii, i quali si mostrano contrari alla sua unione con Paolo, data la poco brillante situazione di quest'ultimo e la diversa condizione sociale dei due innamorati. Questi però sono decisi a superare ogni ostacolo: Paolo per migliorare la propria situazione e poter offrire a Clara un'esistenza più facile e lieta, si mette al lavoro e scrive alcuni composizioni musicali, per le quali però non trova un editore. Per venirgli in aiuto, Clara porta la sua musica ad un certo Edoardo Rufino, il quale, invaghitosi della ragazza, nella speranza di giungere così più facilmente ai suoi fini, promette di pubblicarla. Durante un convegno, al quale Clara si reca senza sospetto, l'editore tenta di usarle violenza, ma l'amante di Edoardo, mossa dalla gelosia, ha avvertito Paolo, che interviene ed ingaggia una violenta lotta con l'editore. Questi tira fuori la pistola, ma viene colpito egli stesso mortalmente. In realtà i colpi sono stati due, giacché l'amante di Edoardo ha sparato ed e stata lei ad uccidere l'editore. Paolo viene accusato di assassinio, ma ben presto la verità viene a galla. Riconosciuta la sua innocenza, Paolo può riabbracciare Clara.
  • Durata: 89'
  • Tratto da: DALLA CANZONE OMONIMA DI VIAN
  • Produzione: AURORA, ANTONIO FERRIGNO PER LA AEFFE CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

<>. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy