Giallo a Venezia

ITALIA - 1979
L'architetto Fabio e la moglie Flavia vengono trovati morti alla Giudecca e il commissario veneziano De Pol si trova costretto a ricostruire il delitto partendo da due soli dati: l'uomo faceva uso di cocaina ed era stato ucciso a forbiciate; la donna era morta annegata e poi trasportata a terra. Da un'amica di Flavia, Marzia, il commissario viene a conoscere le manie di Fabio e la serie di depravazioni a cui l'aveva costretta. Ma, prima che da questa strada venga a galla tutta la verità, Marzia, una prostituta, e il disegnatore Bruno vengono uccisi. Colpevole dei nuovi tre delitti e uno studente venticinquenne, geloso di Marzia, che viene indotto a confessare. Ma il mistero iniziale rimane. De Pol allora torna da un vecchio paralitico che sta alla Giudecca e che per primo ha dato l'allarme. Dal racconto del teste, abituato a guardare dalla finestra con il cannocchiale, il poliziotto viene a sapere che Flavia, costretta a prostituirsi a due operai, ha ucciso il marito e si è buttata nel mare da dove, ormai affogata, è stata tratta a riva dal disperato Bruno, già suo innamorato e al corrente del drammatico rapporto tra Flavia e Fabio.
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: EROTICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO - COLORE
  • Produzione: GABRIELE CRISANTI PER ELEA CIN.
  • Distribuzione: STEFANO ORANGE (1980) - AB VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL 11/06/2019 HA ABBASSATO IL DIVIETO DI VISIONE DA 18 AI 14 ANNI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy