Gambit

USA - 1966
Gambit
Harry Dean e Emile Fournier hanno in mente di impossessarsi di una preziosa scultura in ceramica cinese posseduta da Shahbandar, un uomo ricchissimo. Per riuscire nell'impresa, coinvolgono Nicole Chang, una bella ragazza che somiglia in modo incredibile alla moglie defunta del miliardario. Dopo varie peripezie i tre riescono a rubare la preziosa statuetta. Quando Nicole viene a sapere che in realtà l'oggetto in loro possesso non è altro che una copia perfetta dell'originale che si trova ancora nella cassaforte di Shahbandar e che l'intenzione dei suoi amici è quella di truffare incauti collezionisti, Nicole si infuria e accusa Henry di aver tentato di fare di lei una ladra e una truffatrice. Henry, che si è innamorato di lei, per dimostrarle quanto la ama distrugge la scultura. Ma sarà quella l'unica copia?
  • Altri titoli:
    Gambit - Grande furto al Semiramis
    Das Mädchen aus der Cherry-Bar
    Ladrona por amor
    Un hold-up extraordinaire
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO, COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: TECHNISCOPE, 35 MM (1: 2.35) - TECHNICOLOR
  • Tratto da: romanzo omonimo di Kendall Lane
  • Produzione: LEO L. FUCHS PER UNIVERSAL PICTURES
  • Distribuzione: UNIVERSAL - CIC VIDEO

NOTE

- CANDIDATO ALL'OSCAR 1967 PER: MIGLIOR SCENOGRAFIA (A COLORI), MIGLIORI COSTUMI E MIGLIOR SONORO (WALDON O. WATSON).

CRITICA

"Il film fa perno su un meccanismo molto scorrevole senza peraltro trarne il dovuto profitto, accontentandosi di un vago e discreto tono giallo-rosa che non insegue particolari effetti di raffinatezza caricaturale o di commedia. A questa generale tenuità di effetti contribuisce la corretta recitazione dei protagonisti." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 62, 1967)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy