Fratelli d'Italia

ITALIA - 1952
Fratelli d'Italia
A Capodistria, nel 1915, i patrioti si agitano, auspicando l'entrata in guerra dell'Italia: tra i più accesi è Nazario Sauro, capitano della marina mercantile austriaca, il quale, per sottrarsi all'arresto, ripara a Venezia. Quando l'Italia dichiara la guerra alla Monarchia austroungarica, Sauro s'arruola come volontario nella R. Marina ed ottiene d'essere imbarcato, in qualità d'ufficiale di rotta, sul sommergibile "G. Pullino". La sua perfetta conoscenza della conformazione delle coste istriane, gli permette di rendere alla Patria segnalati servigi. Durante una ricognizione, il "Pullino" s'avvicina arditamente ad una base austriaca: la ricognizione ha pieno successo, ma costa la vita a Sergio, giovanissimo mozzo trentino, devoto a Sauro. Sulla via del ritorno, il sommergibile s'arena nei pressi della costa austriaca e vien fatto saltare dall'equipaggio, che tenta di salvarsi, ma viene catturato. Il capodistriano, che milita sotto falso nome, viene riconosciuto ma, fedele agli ordini ricevuti, anche sul patibolo negherà fino all'ultimo di essere Sauro.
  • Altri titoli:
    Brothers of Italy
  • Durata: 90'
  • Colore: B/N
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:1.37)
  • Produzione: CARLO PONTI E DINO DE LAURENTIIS , EXCELSA FILM
  • Distribuzione: MINERVA FILM

CRITICA

"Film patriottico a sfondo storico rievocante la leggendaria figura di Nazario Sauro, "Fratelli d'Italia" raggiunge solo in parte il suo scopo a causa dei numerosi difetti d'impostazione e di realizzazione. Film di questo genere dovrebbero essere più documentati e quindi essere affrontati con minor leggerezza o almeno con più preparazione". (Umberto Tani. "Intermezzo", n. 13/14/15, 31 luglio/15 agosto 1953)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy