François il contrabbandiere

ITALIA - 1954
François, implicato nel contrabbando di stupefacenti, deve lasciare la sua città. Ritornatovi dopo due anni, si presenta ad un ricco conte, ch'è il capo dei contrabbandieri, per giustificare la sua fuga e la sua assenza; ma la diffidenza e l'incredulità del conte lo irritano e gli fanno assumere un tono minaccioso. François non vuol più saperne di Laila, sua antica fiamma, ma avendo conosciuto Silvia, la giovane figlia del conte, prova per lei un sentimento, che viene ricambiato. Avendo notato che tra i due s'è stabilita una corrente di viva simpatia, il conte cerca di mettere in guardia la figlia. Poiché il suo intervento risulta inutile, il conte affida ad un certo Topo l'incarico di toglier di mezzo François. Ma l'iniziativa del malvivente non ha successo; anzi permette a François d'accertare che due anni prima Topo, simulando un intervento della polizia, l'ha costretto a scappare, impadronendosi della preziosa merce di contrabbando. Per risparmiare il sangue dei loro uomini, di due si affrontano in una singolar tenzone, della quale sarà vittima Laila. Essa muore tra le braccia dell'amato François, al quale non ha mai rivelato che dai loro amori è nata una figlioletta. Dopo aver scontato la breve pena inflittagli, François potrà rifarsi un'esistenza con la sua figlioletta, al fianco dell'amata Silvia.

CAST

NOTE

- ESORDIO ALLA REGIA DI GIANFRANCO PAROLINI ATTIVO POI COME FFRANK KRAMER.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy