FOTOGRAFANDO PATRIZIA

ITALIA - 1984
Alla morte della vecchia governante Edmea, che fino a quel momento ha accudito al giovane Emilio, la sorella di questi, Patrizia, ritorna a casa sua, vendendo la prospera azienda di moda di cui è proprietaria. L'intenzione di Patrizia è quella di prendersi cura del fratello, giovane introverso, menomato fisicamente (è costretto a ricorrere spesso ad un busto ed un collare rigidi) che trascorre le sue giornate chiuso dentro casa, a leggere riviste pornografiche e a vedere la televisione, possibilmente videocassette a luce rossa. Ben presto, però, il rapporto tra i due fratelli diviene sempre più torbido, con Patrizia che racconta la sua vita intima al fratello col chiaro intento di farlo eccitare; ed Emilio che sollecita la sorella a continuare il gioco, rendendosi conto di averla, in questo modo, in proprio potere. Nel "gioco" restano coinvolte anche terze persone; Michelle, compiacente modella amica di Patrizia, ed il giovane professore che impartisce ad Emilio lezioni private. Ad un certo punto, Patrizia dà una svolta alla situazione: sposa un suo antico e fedele spasimante, suo collega di lavoro, ma la stessa sera delle nozze si concede al fratello, promettendogli che, quello, è solo l'inizio della loro relazione.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy