Er più: storia d'amore e di coltello

ITALIA - 1971
A Roma, nel 1900, un giovane pescivendolo, Nino Petroni detto "Er Più" del rione Borgo, e cioè il personaggio più popolare e al tempo stesso più temuto del quartiere, è fidanzato con la bella Rosa Turbine ma non si decide a sposarla. Uscito di prigione, dov'era finito per una rissa, si trova alle prese con un rivale, Augustarello (fratello di Bartolo detto "Er Più" del rione San Giovanni) il quale va da tempo corteggiando la ragazza. Inflitta al giovane una severa lezione, Nino subisce la reazione di Bartolo che, con altri due fratelli, gli distrugge il negozio. Mentre un bonario maresciallo - che si giova controvoglia, ma nell'interesse della legge, degli odiosi servizi di un usuraio spione, il "Cinese" - tenta di evitare più pericolose conseguenze delle schermaglie tra Nino e Augustarello, questi, una sera, assale l'avversario a tradimento e lo ferisce con un colpo di coltello ma muore cadendo sulla stessa arma. Da "uomini d'onore" Bartolo e i fratelli si prendono personalmente cura di Nino non per bontà ma per poterlo uccidere (ignorando che Augustarello è morto per propria colpa) con le loro mani, una volta guarito. Alla vigilia delle nozze con Rosa, che s'è finalmente deciso a sposare, Nino viene infatti affrontato da Bartolo in un duello all'arma bianca cui, però, chiarendo i fatti pone termine, prima che finisca in tragedia, lo stesso maresciallo, chiamato da Rosa. "Er Più", riconciliatosi con Bartolo, si sposa ma appena uscito di chiesa viene ucciso dal "Cinese" che si vendica così di alcune umiliazioni subite ad opera di Nino.
  • Durata: 108'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: SEDA SPETTACOLI MONDIAL TE. FI.
  • Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy