E cominciò il viaggio nella vertigine

ITALIA - 1974
E cominciò il viaggio nella vertigine
Dopo l'assassinio di Kirov, avvenuto a Leningrado il 1º dicembre 1934, Tatania Ivanoyne Zilenina, dirigente subalterna del partito comunista, viene sospettata di complicità con un gruppo trotzkista. Malgrado non vi siano prove concrete contro di lei, l'arrestano poiché si è rifiutata di dichiararsi in errore e la deportano in Siberia separandola dal marito (arrestato anche lui) e dai loro due figlioletti. Durante il penoso viaggio verso il campo di concentramento, con decine di altre condannate, la raggiunge la notizia che Hitler ha attaccato l'Unione Sovietica. Sia lei che le sue compagne comprendono che ora è necessario far quadrato intorno a Stalin, poiché malgrado tutto, il partito si identifica con la sua persona e partito e comunismo vanno difesi ad ogni costo. A guerra vinta Tatiana e il marito vengono riabilitati. Tuttavia, altri prigionieri prendono il loro posto nei campi. Per una giusta soluzione, occorrerà attendere la morte di Stalin e il XX Congresso del PCUS, che ne denunciò gli "errori".
  • Altri titoli:
    The Voyage into the Whirlpool Has Begun
  • Durata: 120'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, POLITICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: CINEPROPOSTA
  • Distribuzione: INC
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy