Dove Bisogna Stare

ITALIA - 2018
Georgia, ventiseienne, faceva la segretaria. Un giorno stava andando a comprarsi le scarpe; ha trovato di fronte alla stazione della sua città, Como, un accampamento improvvisato con un centinaio di migranti: era la frontiera svizzera che si era chiusa. Ha pensato di fermarsi a dare una mano. Poi ha pensato di spendere una settimana delle sue ferie per dare una mano un po' più sostanziosa. E' ancora lì. Lorena, una psicoterapeuta in pensione a Pordenone; Elena, che lavora a Bussoleno e vive ad Oulx, fra i monti dell'alta Valsusa, e Jessica, studentessa a Cosenza, sono persone molto diverse; sono di età differenti, e vengono da mondi differenti. A tutte però è successo quello che è successo a Georgia: si sono trovate di fronte, concretamente, una situazione di marginalità, di esclusione, di caos, e non si sono voltate dall'altra parte. Sono rimaste lì, dove sentivano che bisognava stare.

CAST

NOTE

- PRODUTTORI ESECUTIVI: SIMONA CHIARELLO CIARDO, GIULIA CAMPAGNA, EMANUELA MINASOLA.

- REALIZZATO IN COLLABORAZIONE E CON IL SOSTEGNO DI MEDICI SENZA FRONTIERE E PIEMONTE DOC FILM FUND - FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO - PIEMONTE FILM COMMISSION, SPORTELLO CARITAS COMO, DON GUANELLA, SPORTELLO DIRITTI MIGRANTI, CENTRO SOCIALE RIALZO, PRENDOCASA COSENZA.

- TRADUZIONI: GLORIA CARLINI.

- IMMAGINI DI REPERTORIO: ASKANEWS, LOCALTEAM, ESPANSIONE TV. IMMAGINI CORTEO COSENZA: VALENTINO CELICO.

- FUORI CONCORSO AL 36. TORINO FILM FESTIVAL (2018) NELLA SEZIONE 'TFFDOC'.

CRITICA

"(...) «Come potevo tornare a casa e dire: continuo la mia vita normale, tanto se ne occupano gli altri? Mi interessa la vita vera, lì dove ci sono i problemi». E della vita vera Daniele Gaglianone e Stefano Collizzoli (anche grazie a un sapiente montaggio) hanno saputo riempire il film e dare senso a quegli sguardi: «Se non esisti nella società, invece tu per me ci sei e ti guardo negli occhi» dirà una della protagoniste che sono rimaste, come dice il bellissimo titolo, lì 'dove bisogna stare'". (Emanuela Genovese, 'Avvenire', 17 gennaio 2019)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy