DOPPIA VITA

A DOUBLE LIFE

USA - 1947
Anthony John, un celebre attore di teatro, non riesce a separarsi dai personaggi che interpreta ogni sera sul palcoscenico. Fuori dalla scena non fa che rivivere l'intensità delle passioni provate e spesso stenta a distinguere la realtà dalla finzione. Si è da poco separato da Britta, prima attrice della compagnia, ma non riesce a smettere di amarla. Quando il suo agente lo convince a interpretare "Otello" nella tragedia di Shakespeare, lo spettacolo ha un grande successo e viene replicato per 300 sere di seguito. Sera dopo sera, Anthony si trova a rivivere il dramma del Moro di Venezia e si sente accecare anche lui dalla gelosia. Britta recita il ruolo di Desdemona e Anthony inizia a provare il desiderio di ucciderla realmente sulla scena. Sconvolto da queste sensazioni, una notte esce di casa e si mette a girovagare per la città e incontra una ragazza, Pat, e trascorre con lei la notte. Nei giorni successivi Anthony poiché non viene mai lasciato dalla sua gelosia e dal forte desiderio di strozzare sua moglie, cerca di evitare ogni contatto con lei rifugiandosi da Pat, ma alla fine sarà proprio quest'ultima la vittima della sua follia omicida. Sospettato e scoperto dalla polizia, Anthony si toglierà la vita sulla scena.
  • Altri titoli:
    THE ART OF MURDER
    INSPIRATION
  • Durata: 103'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Tratto da: ISPIRATO A "OTELLO" DI WILLIAM SHAKESPEARE
  • Produzione: MICHAEL KANIN PER GARSON KANIN PRODUCTIONS
  • Distribuzione: UNIVERSAL INTERNATIONAL

CRITICA

"L'interpretazione del Colman appare alquanto melodrammatica, e la regia di George Cukor alquanto superficiale. Ottima la fotografia." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 24, 1948)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy