DOLCE E SELVAGGIO

ITALIA - 1983
La tesi del regista è quella di dimostrare come, all'interno della natura, aspetti antitetici convivano fianco a fianco, in un'alternarsi continuo. Vediamo così uomini che uccidono barbaramente i propri simili, ed altri che invece si danno da fare per migliorare la "qualità" della vita propria ed altrui; animali in caccia o cacciati spietatamente, e poetici esempi di rapporti tra uomini ed animali.

CAST

CRITICA

"Si tratta di un documentario crudo, violento, dove si alternano momenti di vita e di morte, di dolcezza e crudeltà, esempi di animali in caccia o cacciati spietatamente, e poetici rapporti tra uomini e animali." (Segnocinema).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy