DIMMI QUELLO CHE VUOI!

JUST TELL ME WHAT YOU WANT

USA - 1980
Max Hershel è il tipico uomo di successo americano: tra le centinaia di industrie nelle quali ha il predominio finanziario, c'è una società di produzione cinematografica e una rete televisiva; ha nella matura Stella Liberti una segretaria efficientissima che lo assiste sempre e lo sostituisce al momento opportuno; mantiene la brillante giornalista televisiva Bones Burton e tiene in riserva la giovanissima nuova telefonista Cathy; è adorato dalla figlia sposata Baby. Ha soltanto due lati vulnerabili: la moglie Connie, da tempo dedita all'alcool e degente in una clinica per infermità mentale; e l'81enne Sigmund Berger, ebreo come lui, eterno amico e rivale in affari. Max rimane scosso, ma non troppo, quando Sigmund e il nipote Mike approfittano di una situazione per rilevare la casa cinematografica già dominata dallo Hershel. Il colpo più grosso gli perviene dall'abbandono di Bones Burton che, legatasi allo scrittore Steven Routlege, cerca per lo stesso il posto di sceneggiatore presso i due Berger e per se stessa un maggiore lancio alla TV. Max crede di vendicarsi facendo sequestrare tutti i beni offerti alla Burton e non ceduti legalmente; e, convinto che Steven sia un brocco, ne finanzia il film per danneggiare tanto lui quanto il Berger. Ma questa volta ha visto male e i suoi avversari resistono al colpo. Max, invece, perde Connie e cade in uno stato di forte depressione. Bones, immediatamente avvisata da Baby, torna da Max, si riconcilia con lui, non senza avere imposto condizioni assai vantaggiose, e finirà per sposarlo.

CAST

NOTE

- DAVID DI DONATELLO 1980 PER 'MIGLIORE SCENEGGIATURA STRANIERA' (JAY ALLEN PRESSON)

- ALAN KING PER INTERPRETARE IL SUO RUOLO HA DOVUTO PREDERE PESO
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy