DESTINO

ITALIA - 1951
Un giovane cadetto di marina s'innamora di Elena, cantante di varietà, e l'induce a lasciare la scena. Dal loro amore nasce una bella bambina: il giovanotto vorrebbe sposare l'amante, ma suo padre, ricco industriale, si oppone. In seguito all'intervento d'uno zio del giovane, valente avvocato, Elena s'allontana dall'amante e si rifugia con la bambina presso il proprio padrino, proprietario d'un Luna Park a Civitavecchia. Elena è accolta molto cordialmente dal padrino e dal fratello di latte; ma il suo arrivo desta la gelosia della fidanzata del fratello di latte, addetta al tiro a segno nel Luna Park. L'amante di Elena capita un giorno per caso a Civitavecchia ed avendo affrontato con violenza la donna, che l'ha lasciato, provoca l'intervento del fratello. Per difendere il fidanzato, la ragazza del tiro a segno uccide il cadetto, poi accusa Elena dell'uccisione. Elena viene condannata a 15 anni, mentre al padre dell'ucciso viene affidata la bambina. Scontata la pena e uscita di prigione, Elena ridarà col sacrificio dei propri occhi, la vista alla figlia, che una malattia ha reso cieca. Riabilitata dai tribunali Elena vivrà ormai cieca, con sua figlia.
  • Durata: 85'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: ENZO DI GIANNI PER EVA FILM
  • Distribuzione: EVA FILM (REGIONALE)

NOTE

- SUPERVISIONE ALLA REGIA: DOMENICO GAMBINO.

- IL FILM E' ISPIRATO ALLA CANZONE DI ALDO BOVIO E ENZO DI GIANNI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy