DELIRIO

ORAGE

FRANCIA - 1937
Un giovane ingegnere navale in un suo viaggio a Parigi accetta di recarsi da una ragazza, della quale è innamoratissimo non corrisposto il fratello di sua moglie, per convincerla ad essere più cortese con il cognato; o, comunque, a dichiarargli nettamente che non intende fidanzarsi con lui. Fin dal primo incontro, però, il professionista - mantenutosi sino a quel giorno onesto, laborioso e ordinatissimo - subisce il fascino perverso della seduttrice; in breve egli dimentica ogni proprio dovere. Invano sua moglie e suo cognato tentano di richiamarlo sulla retta via: una passione frenetica si è impossessata di lui, non ostante che la consorte, di cui egli è tutt'ora innamorato, dimostri di soffrire anche fisicamente. E' la seduttrice che, avendo aderito ad un colloquio cui l'ha invitata la moglie dell'ingegnere si convince - sopra tutto perché viene a conoscere la prossima maternità della rivale - ad allontanarsi.

CAST

NOTE

DIALOGHI:MARCEL ACHARD.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy