Dalle Ardenne all'inferno

ITALIA, FRANCIA, GERMANIA - 1967
Dalle Ardenne all'inferno
Olanda, 1943. Due prigionieri americani, Sesamo e Rollman, riescono ad evadere da un campo di concentramento nazista; entrati in contatto con il partigiano olandese Rollman, i due americani concordano un piano che dovrà consentire loro di penetrare nella sede del comando tedesco e di impadronirsi di importanti documenti nonché di alcune cassette colme di diamanti custodite in una camera blindata. Grazie all'aiuto della moglie di un generale della Wermacht, un'ebrea di nome Cristina, i due americani e Rollman penetrano all'interno del comando tedesco e trafugano i documenti segreti e le cassette dei diamanti. A questo punto Cristina, ormai compromessa, deve seguire i tre nella loro fuga ma questo fatto fa cadere in disgrazia suo marito. Saranno i paracadutisti alleati, scendendo in gran numero dal cielo, a cambiare le sorti della battaglia.
  • Altri titoli:
    Dirty heroes
    Und morge fahrt ihr zur holle
    La gloire des canailles
  • Durata: 121'
  • Colore: C
  • Genere: GUERRA
  • Specifiche tecniche: 35 MM, SUPERTECHNISCOPE, TECHNICOLOR
  • Produzione: EDMONDO AMATI PER FIDA CINEMATOGRAFICA, JACQUES ROITFELD, GLORIA FILM
  • Distribuzione: FIDA, MITEL, STARDUST - NUMBER ONE VIDEO, BMG VIDEO

CRITICA

"Probabilmente nelle intenzioni del regista esisteva l'ambizione di offrire un prodotto che, insieme alla spettacolarità (...) affrontasse alcuni temi della guerra, in una specie di grande affresco (...). I risultati sono estremamente modesti, non solo per il mancato approfondimento di qualsiasi aspetto della vicenda, ma anche proprio dal punto di vista spettacolare". (Anonimo, "Cinema Nuovo", n. 191, febbraio 1968).

"Si tratta di una tipica storia poliziesco-spionistica insolitamente inquadrata nel clima dell'ultima guerra. Nonostante alcuni squilibri di tono e qualche ingenuità, il film si lascia vedere volentieri per la notevole spettacolarità di alcune sequenze." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 63, 1968)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy