COOKIE

COOKIE

USA - 1989
COOKIE
Cookie è una diciottenne allegra e grintosa, sempre in giro per le strade di Brooklyn. Per una breve infrazione dovrebbe passare un po' di tempo in carcere, ma l'avvocato di suo padre riesce a farla rilasciare nel corso della udienza preliminare: benché da 13 anni in galera, papà - Dino Capisco, boss mafioso italo americano - ha ancora amici e poi deve uscire a giorni e non vuole noie. Con la ragazza, che egli praticamente non conosce, si stabilisce subito un ottimo rapporto: Dino la obbliga a lavorare in una fabbrica di proprietà del suo ex-socio Carmine Tarantino, però la incarica anche di fargli da autista personale. Libero, il boss deve vedersela con due donne: la moglie Bunny (che non ama, poiché quello fu un matrimonio dovuto a ragioni mafiose) e l'amante Lenore, che è la madre della ragazza e donna di un certo fascino. Ma il Dino Capisco tornato in libertà ha un suo preciso pregramma, meditato durante gli anni di prigione: deve punire sia Tarantino, sia l'altro ex-compare Arnold Ross, che a suo tempo lo avevano imbrogliato. Ora vuole i soldi che gli spettano, ma averli non è così facile, anche perché il Procuratore distrettuale Segrette e gli agenti federali filmano i suoi movimenti e appuntamenti. C'è però Cookie ad aiutarlo, ormai coinvolta com'è e divertita nell'azzardoso giro, utilizzata dal padre come autista e come pedina, volta a volta contro Carmine e contro Arnold, tra auto che saltano in aria e feste di mafiosi traditori. Alla fine, grazie ad un trucco concordato con Ricki (un vice Procuratore distrettuale che mira a candidarsi come Governatore), ci sarà un finto funerale con lacrime generali per il decesso del povero Dino, mentre più lontano e con un matrimonio vero il furbo Capisco sposa Lenore, dileguandosi poi con lei in aereo.
  • Durata: 97'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: LORIMAR ENTERTAINMENT
  • Distribuzione: C.I.D.I.F. (1989) - WARNER HOME VIDEO

CRITICA

Si tratta solo di una scopiazzatura e rimasticatura di altri film, dedicati alla mafia siculoamericana, con gli accordi e i tradimenti dei boss, le loro sviscerate profferte di amicizia punteggiate da auto che saltano in aria, nonchè le rituali (feste con cadaveri all'occorrenza). (Segnalazioni Cinematografiche)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy