Cimitero senza croci

Une corde, un Colt

ITALIA, FRANCIA - 1968
Rogers, potente e ricco padrone di una grande fattoria, insegue con alcuni suoi uomini un certo Caine, reo di aver rubato, con due suoi fratelli, dell'oro, e lo impicca dinanzi alla moglie Maria. Questa, decisa a vendicarsi si reca da Manuel, un famoso ex pistolero, il quale dopo averla messa in guardia sulle conseguenze e pur sapendo egli stesso a ciò cui va incontro, accetta. Egli riesce ad entrare come mandriano nella grande famiglia di Rogers e una sera, con uno stratagemma, rapisce la figlia del padrone trasportandola in un villaggio abbandonato dove Maria la fa malmenare dai suoi cognati. Quindi la stessa Maria si reca da Rogers facendogli una strana proposta come contropartita alla restituzione della figlia: solenni funerali in paese per suo marito come atto di riabilitazione per la sua memoria. Rogers accetta e così avviene mentre Manuel conduce la ragazza a casa sua. Rogers però, non sapendo del ritorno della figlia, e deciso a vendicarsi dell'affronto, uccide i due cognati di Maria e quindi la stessa donna e poi si reca al villaggio abbandonato. Qui, dopo un breve duello, Manuel uccide Rogers ma viene a sua volta ucciso dalla figlia di questi venuta a compiere la sua personale vendetta.
  • Durata: 88'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: LOISIRS DU MONDE; COPERNIC (PARIS) FONO ROMA (ROMA)
  • Distribuzione: EURO - GOLDEN VIDEO

NOTE

- MAESTRO D'ARMI: BENITO STEFANELLI
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy