Cielo d'ottobre

October Sky

USA - 1999
Cielo d'ottobre
Nel 1957 a Coalwood, nel West Virginia, tutto ruota intorno al lavoro nelle miniere e quella è la destinazione che aspetta i ragazzi del luogo. Anche John Hickam, che è stato operaio ed ora è sovrintendente, non vede altra prospettiva per i suoi due figli maschi. Nell'ottobre di quell'anno il satellite sovietico Sputnik attraversa il cielo, suscitando grandi discussioni in paese. Homer, il figlio più piccolo, ne è molto impressionato, nutrendo da sempre grande passione per il cielo e le stelle. Con l'aiuto di tre amici, Homer riesce a costruire un razzo e a lanciarlo nello spazio. L'esperimento fallisce, procurando anzi qualche guaio e attirando su John furiose reazioni. Il padre comincia così a scoraggiare in tutte le maniere questo interesse del figlio. Il risultato è tuttavia uno scontro sempre più duro e aspro, che rischia di portare la crisi in famiglia. A un certo punto Homer si convince, entra in miniera, ma di nascosto non rinuncia agli esperimenti. La sua insegnante, miss Riley, ha molta fiducia in lui, lo incoraggia, riesce a farlo iscrivere, in rappresentanza della scuola, alle selezioni per il concorso scientifico. Homer arriva alla finale nazionale, ottiene il primo premio, torna a Coalwall da trionfatore. Quando si appresta a mettere in orbita un nuovo razzo, il padre è accanto a lui e lo incoraggia.
  • Durata: 105'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: libro "Rocket Boys" di Homer H. Hickam Jr.
  • Produzione: UNIVERSAL PICTURES
  • Distribuzione: UNITED INTERNATIONAL PICTURES (1999) - UNIVERSAL VIDEO

NOTE

- SOGNI E VISIONI, VENEZIA 1999.

CRITICA

" 'October Sky' di Joe Johnston, retorico, levigato, ispirato come tanto cinema d'oggi a una storia vera che imbelletta e corregge, è pensato per piacere al pubblico più ampio possibile". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 2 settembre 1999)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy