Ciao cialtroni!

ITALIA - 1979
A Civitanova, sull'Adriatico, quattro ragazzi amici da sempre si ritrovano per passare la fine dell'anno nell'albergo della famiglia di uno di loro. Matteo è l'unico fortunato poiché potrebbe avere un futuro assicurato proprio nell'albergo che la fedele domestica Annetta mantiene in un invidiabile ordine. Luca, che ha perfezionato gli studi a Firenze, tende alla letteratura e ha già scritto un libro di imminente pubblicazione. Andrea è un bravo meccanico ma, oltre a dover trovare lavoro, sta per partire alla ricerca del padre che, recatosi in Africa, non ha più dato notizia di sé. Saro, con in tasca un diploma praticamente inutile, tenta di nascondere le preoccupazioni materiali animando dialoghi e lanciandosi in avventure sentimentali e scherzi goliardici. Peppino, il barista amico, accetta di buon grado gli scherzi dei quattro ragazzi e risponde offrendo pillole di saggezza, frutto d'esperienza e di maturità. Ma il vero polo spirituale dei quattro è Fra' Giovanni per cui, quando vengono a conoscenza della sua morte improvvisa, essi accusano vistosamente il colpo. Nel frattempo chiede loro ospitalità Barbara Norris, una bella ragazza, momentaneamente in fuga dal maturo amante Guido. I ragazzi la trattano come una sorella ma Barbara si attacca ad Andrea, provocando l'accentuarsi della ormai inevitabile frattura del quartetto. Infatti, quando Barbara se ne va via con il sopravvenuto Guido, Andrea parte per l'Africa, Luca va a combattere nella giungla dell'editoria, Saro accetta l'offerta di Matteo che vuole trovargli un posto di lavoro presso i propri genitori.

CAST

NOTE

- E' L'OPERA PRIMA DEL REGISTA CHE HA ESORDITO DA BAMBINO COME ATTORE E POI COME AIUTO REGISTA, SOGGETTISTA E SCENEGGIATORE.

- PRESENTATO CON SUCCESSO AGLI INCONTRI INTERNAZIONALI DI SORRENTO, HA AVUTO SCARSA DISTRIBUZIONE NELLE SALE.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy