Che nessuno scriva il mio epitaffio

Let No Man Write My Epitaph

USA - 1960
Che nessuno scriva il mio epitaffio
Nick Romano è cresciuto nel quartiere situato all'estremo sud di Chicago, senza la presenza di suo padre, un poco di buono condannato alla sedia elettrica. Sua madre, per mantenersi e provvedere a lui, ha dovuto accettare ogni genere di compromesso. Sul giovanotto, però, vegliano da sempre le due personalità più importanti del quartiere: l'ex giudice Sullivan, sull'orlo dell'alcolismo, e la cantante di colore Flora. I suoi due protettori decidono di aiutare il ragazzo, molto talentuoso, a studiare musica perché possa diventare un bravo pianista. Ma a 17 anni Nick viene coinvolto in una rissa e arrestato. Lo libera Charles, un gangster che ha iniziato la madre di Nick alla droga e ora la vuole controllare del tutto. Nick, scoperta la verità, vorrebbe uccidere il gangster ma il giudice Sullivan interviene e in uno scontro a fuoco con Charles lo uccide, rimanendo però ferito gravemente. La madre di Nick viene ricoverata in un centro di recupero per tossicodipendenti e Nick, finalmente libero, può dedicarsi al pianoforte e alla brava ragazza che ha conosciuto e deciso di portare all'altare.
  • Durata: 110'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Tratto da: romanzo di Willard Motley
  • Produzione: COLUMBIA PICTURES CORPORATION
  • Distribuzione: CEIAD
  • Vietato 16

CRITICA

"Il film descrive con efficace verismo gli squallidi quartieri popolari di Chicago, presentandone personaggi e ambienti, ma scade nel racconto melodrammatico e pieno di retorica della vicenda. Interpretazione discreta, regia di mestiere." ('Segnalazioni Cinematografiche', vol. 48, 1960)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy