Chéri-Bibi - Il forzato della Guiana

Chéri-Bibi

ITALIA, FRANCIA - 1954
Chéri Bibi è un condannato deportato nel carcere della Guiana. Durante il tragitto, Chéri Bibi riesce ad ammutinare la nave, prendendo il comando dell'intera ciurma. In pieno oceano incontra un naufrago su una zattera, il marchese Maxime, sposato alla bella Cecilia, la donna che Chéri Bibi ha amato in passato e che non ha potuto sposare perchè accusato ingiustamente dell'uccisione del padre. Il marchese Maxime viene ucciso da Kannak, un forzato medico che, grazie al alcuni elementi anatomici del corpo dell'ucciso, sottopone Chèri Bibi ad un'operazione di plastica facciale che ne cambia il volto, dandogli l'aspetto del marchese. Con la nuova identità, Chéri Bibi, si vendica di tutti coloro che gli hanno fatto del male.

CAST

NOTE

- STUDI: CINECITTA'.

- ESTERNI A PARIGI (DALL'8 NOVEMBRE AL 7 GENNAIO 1955)

CRITICA

"Il celebre romanzo di Gaston Leroux [...] è stato adattato in maniera originale da Paul Mesnier. E' una satira a lievi tinte del genere melodrammatico, nel quale le situazioni più tragiche sono viste con una punta d'umorismo, spesso appena percettibile [...]". (G. Turquan, "Index de la Cinematographie Francaise 1956", Parigi)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy