Caroline chérie

FRANCIA, ITALIA, GERMANIA - 1968
Caroline chérie
Caroline De Biévres, detta Chérie, una giovanetta di nobile ma decaduta famiglia parigina, il giorno della presa della Bastiglia cede il suo cuore e la sua virtù a Gaston De Sallanches. Successivamente Caroline, pur amando Gaston, dietro consiglio paterno sposa il vecchio e poco attraente rivoluzionario Georges Bertier. La rivoluzione intanto compie il suo corso: la "Guillotine" lavora febbrilmente per uccidere re, principi e titolati: e, talvolta, sotto la sua terribile lama cadono anche teste di rivoluzionari accusati di tradimento. Per non fare questa fine il marito di Caroline è costretto a fuggire. Chérie allora si rifugia da Gaston, poi finisce in casa di un suo amico, dove però è scoperta e gettata in carcere. Da qui riesce con l'aiuto di Gaston a farsi ricoverare in clinica e riconquistare così la libertà, mentre egli parte per combattere nelle file di Napoleone. In un periodo confuso per la Francia le difficoltà che incontra Caroline sono molteplici, ma grazie alla sua avvenenza sono superate. Dopo la morte di Robespierre, quando la situazione politica si normalizza, il marito Georges Bertier ritorna, ma Caroline, che in cuor suo è sempre rimasta fedele a Gaston, fugge per raggiungerlo.
  • Altri titoli:
    Dear Caroline
    Caroline Chérie: Schön wie die Sünde
  • Durata: 106'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: FRANSCOPE EASTMANCOLOR
  • Tratto da: romanzo di Cécil Saint-Laurent
  • Produzione: CINEUROP (PARIGI) - A. MANCORI (ROMA) - NORDDEUTSCHE (HAMBURG)
  • Distribuzione: REGIONALE
  • Vietato 18
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy