Carcerato

ITALIA - 1951
Carcerato
Luisa vive col padre e la matrigna in un paese presso Napoli. Essa è fidanzata: il suo promesso, Renato, è andato a cercar fortuna in America, per consiglio dell'amico Marco. Costui, uomo d'animo cattivo. è l'amante della matrigna di Luisa. A lui indirizza Renato le lettere, che scrive a Luisa, ed egli le sopprime. La povera fanciulla, che sta per divenire madre, si crede dimenticata: Marco si destreggia per farla cacciar di casa. Quando la moglie gli rivela brutalmente la verità sulla figliola, il padre ne muore di dolore. Marco e la vedova lasciano il paese: Luisa, messa al bando, si rifugia nella casa di una amica, dove dà alla luce una bambina. Passano due anni. Un giorno Luisa incontra Marco, il quale la persuade a mettere in collegio la bimba e a lavorare per lui a Napoli. Appena tornato dall'America, Renato incontra Luisa; egli le muove dei rimproveri, ma ella gli volta le spalle. Tra Renato e Marco ha luogo una spiegazione, che degenera in una rissa: Marco è ucciso da un colpo partito dalla propria rivoltella, Renato, accusato d'omicidio, viene arrestato. La matrigna di Luisa, unica testimone della rissa, da prima accusa falsamente Renato, ma poi è costretta a dire la verità. Renato e Luisa potranno iniziare, con la loro figliola, una nuova vita.
  • Durata: 90'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: FORTUNATO MISIANO PER ROMANA FILM
  • Distribuzione: ROMANA FILM

CRITICA

"Prodotto con l'intento di accontentare un determinato settore del pubblico (...) raccoglie, specie nel meriodione, un notevole sucesso (...). Null'altro da dire, salvo forse segnalare la giunonica Franca Marzi, la graziosa Florian e Toso (...) che reggerebbe parti più impegnative". (M. Forte, "Hollywood" 330 del 1952).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy