Cani perduti senza collare

Chiens perdus sans collier

ITALIA, FRANCIA - 1955
Julien Lamy, giudice del tribunale dei minorenni, è convinto che per avere qualche successo nella rieducazione dei ragazzi traviati, bisogna cercare prima di tutto di comprenderli. Un giorno gli capita il caso di Robert Alain, un ragazzo che non ha mai conosciuto i suoi genitori. Robert è fuggito dalla fattoria, dov'era stato messo, dopo avervi appiccato il fuoco, forse più per sbadataggine che per vendicarsi dei maltrattamenti subiti. Inviato al Centro d'osservazione, Robert conosce Francis Lanou, un quindicenne col quale fa amicizia. Francis, anche lui orfano e maltrattato dai nonni, è stato preso mentre rubava. Un giorno Francis decide di fuggire portando con sé Robert; ma presto l'abbandona. Per rintracciare Francis, i poliziotti pedinano Sylvette, la sua ragazza. Francis s'è rifugiato sopra un chiatta: per facilitare la sua fuga Sylvette si getta nel fiume e per salvarla, Francis si getta in acqua, ma annegano entrambi...
  • Durata: 93'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO, SOCIALE
  • Tratto da: romanzo "Chiens perdus sans collier" di Gilbert Cesbron
  • Produzione: FRANCO LONDON FILM - GIBE' (FRANCIA ITALIA)
  • Distribuzione: CEI INCOM
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy